Decreto “Cura Italia”, in vigore proroghe scadenze ambientali

Camera Forense Ambientale

La CFA informa che il DL 18/200 denominato “Cura Italia”, in vigore dal 17 marzo 2020, proroga le scadenze per la presentazione del MUD, il versamento del diritto d’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali e le comunicazioni Raee e Pile.

In particolare, in base a quanto stabilito dall’art. 113 (Rinvio di scadenze ed adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti) del predetto decreto, slittano di due mesi, dal 30 aprile 2020 al 30 giugno 2020, i termini stabiliti per la presentazione del MUD ed il versamento del diritto d’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali.

Lo stesso articolo proroga al 30 giugno 2020 le scadenze in materia di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e di rifiuti di pile e batterie.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email